Biografia di Berardino Del Bene

Berardino del Bene
Berardino del Bene

Berardino Del Bene è nato a Palena (Chieti 1953), è residente da molti anni in Alto Adige Südtirol.

Tra le montagne fronte il Sassolungo ed il Sassopiatto, ambiente immerso nei boschi, lontano dalla frenesia della città, vicino al naturale scorrere del tempo.

Lavora in questo contesto, circondato da un ambiente culturale vivace ed immerso nelle tradizioni dell’arte scultorica e pittorica.

Del Bene: Il misurato realismo del quotidiano

Berardino Del Bene : Abruzzese di nascita, figurativo moderno, frequenta l’istituto d’arte conseguendo la “maturità in arte applicata” e fa parte dell’Associazione Artistica “Indipendenti”.

Berardino Del Bene è una figura apparentemente estranea dei dibattiti e polemiche sull’arte ufficiale, amante della ricerca tecnica, predilige la pittura a sfondo sociale, per il suo costante impegno e le coraggiose verità espresse.

Le notevoli capacità di osservazione e di penetrazione nella cronaca quotidiana dove, con misurato realismo, le sue rappresentazioni pittoriche lo elevano a cronista indiscusso del pennello in un contesto sociale che ha perso la propria misura.

Berardino Del Bene si e formato e ha maturato una profonda conoscenza delle tecniche espressive nel laboratorio del grande maestro del disegno e pittura sotto la supervisione di Erich Ebborn della Royal Accademy di Londra.

Berardino Del Bene ha esposto le sue opere in Italia e all‘estero conseguendo premi e riconoscimenti di grande spessore culturale.

Nel 2015 è stato premiato dalla celebre Accademia di Santa Sara di Alessandria con la Laurea Honoris Causa in Arte.

“L’arte di Berardino Del Bene è una condizione poetica, rimessa nella sua semplicità aspressiva da eloquenti tratti cromatici in linea con l’assetto statuario dell’immagine”

Flavio De Gegorio – Critico e storico dell’Arte

Berardino Del Bene è un polivalente “Artista” esclude in assoluto ogni casualità tecnica o improvvisazione pittorica, senza la conoscenza del design…!

L’espressione pittorica di Berardino Del Bene deriva dagli spunti narrativi della contemplazione del mondo naturale e delle smaglianti visioni paesaggistiche della terra, osservata nel volgere delle stagioni, nel variare della morfologia e della spontanea vegetazrone.

L’artista compone le forme e i colori con armonia, in un realismo misurato, nel quale la rappresentazione oggettiva non sovrasta ne esclude l‘interpretazione personale.

Emozioni e sentimenti mirabilmente intessuti nel vibrare delle luci e delle tinte, si comunicano con immediatezza al fruitore.

Berardino Del Bene struttura i colori con gradevole equilibrio, in infinite gradazioni timbriche, con accentuazioni nel tracciato ben ordinato dei piani e delle prospettive.

Una delicata nota di poesia s’insinua tra le maglie della rafiìgurazione pittorica, conferendo all‘insieme un composto ritmo.

Corriere del Giorno di Puglia e Lucania, 16 marzo l995

Inserimento in Cataloghi dell’Arte

  • Arte Mondadori (96)
  • Art Leader (92)
  • Catalogo dell’Arte moderna nr.47
  • Archivio Storico Arte Moderna Palazzo Bandiera (VA)
  • Dizionario Enciclopedico d’Arte Contemporanea (92)

L’utilizzo dei social

Una scelta di campo quella di utilizzare internet, i media quale mezzo per abbattere le barriere.

Far conoscere il proprio pensiero e la propria arte senza condizionamenti di alcun genere.

Approfondimenti

Visione Artistica di Berardino del Bene, il rapporto con la natura, il mare della Puglia e tra i monti dalle Dolomiti e la Val Gardena.

Approfondimento : Arte di Del Bene in Val Gardena